Il primo spin-off dell'Università di Roma Tor Vergata

StormTrack è un algoritmo per il rilevamento e il tracciamento di temporali che si basa sulle immagini Meteosat Second Generation. GEO-K ha partecipato allo sviluppo dell’algoritmo.

Il funzionamento avviene approssimativante in tempo reale, se si considera che c’è un ritardo tra il momento di osservazione del satellite e il momento in cui i dati sono disponibili (circa 15 minuti).

L’algoritmo è stato presentato alla Conferenza Eumetsat 2014 e la sua convalida alla Conferenza Eumetsat 2015.

I dati prodotti vengono condivisi tramite l’uso di web service RESTful. Si tratta di servizi sperimentali e gratuiti, ma non utilizzabili a fini operativi.
Le API forniscono come risposta le informazioni sui temporali in formato GeoJSON, rapidamente integrabile in diversi contesti (ad esempio Leaflet o Mapbox).

I poligoni rappresentano gli oggetti convettivi identificati. Il colore di ogni oggetto ha a che fare con la sua fase: Triggering (primo rilevamento), Growing, Mature and Dissipating.

Le forme inglobate in altre forme rappresentano le aree più pericolose. Le frecce rappresentano le traiettorie degli oggetti.
Per maggiori informazioni potete contattarci usando il nostro indirizzo e-mail.