Il primo spin-off dell'Università di Roma Tor Vergata

IMG_IL_13_06_06GEO-K ha firmato, lo scorso 20 maggio nel quartier generale di EUMETSAT a Darmstadt in Germania, un nuovo contratto per uno studio sul rilevamento delle nubi sopra il ghiaccio marino utilizzando lo strumento SLSTR (Sea and Land Surface Temperature Radiometer) a bordo del satellite per l’Osservazione della Terra Sentinel 3.

Il ghiaccio marino presente negli oceani polari gioca un ruolo cruciale sul clima: monitorandone, quindi, la struttura morfologica, i cambiamenti e la temperatura, è possibile fornire importanti dati sulla stato del clima attuale e futuro.

Per realizzare al meglio questo tipo di osservazioni, è fondamentale avere il cielo sgombro dalle nubi. È necessario allora sviluppare un algoritmo che possa distinguere le nuvole bianche e brillanti dalla superficie del ghiaccio ugualmente bianca e scintillante.

GEO-K, in collaborazione con ISAC-CNR (Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR) come sub-contractor, svilupperà questo algoritmo.

Queste le persone coinvolte nel progetto: Massimiliano Sist (GEO-K), Lia Santoleri (ISAC-CNR) e Gianluigi Liberti (ISAC-CNR).

Tagged with →